Il router wifi fa male alla salute?

Al giorno d’oggi ognuno di noi possiede all’interno della sua casa un dispositivo router wifi, o comunque è esposto alle sue radiazioni, essendo presente ormai praticamente in qualsiasi ufficio o luogo di lavoro.

In una società come la nostra, la connessione ad internet è diventata fondamentale, ma la domanda che ci dimentichiamo di porci è quanto questo interferisca con la nostra salute fisica.

Abbiamo visto che i router wifi per funzionare emettono delle radiazioni elettromagnetiche; non sono solamente questi gli apparati che emettono queste onde: troviamo infatti anche le tv, i telefoni, tastiere, mouse, stampanti, hard-disk…

Fortunatamente non ci sono studi scientifici che evidenziano la pericolosità delle radiazioni emesse dal router wifi, anzi è possibile affermare che le emissioni che arrivano da questo apparato sono molto inferiori se paragonate ad un telefono cellulare tenuto vicino all’orecchio per parlare. Per farvi capire meglio si è evidenziato che una sola telefonata della durata di 20 minuti sia pari ad 1 anno di utilizzo di router wifi in quanto a onde trasmesse.

Questo dato probabilmente è dato dal fatto che per ricevere segnale non è necessario trovarsi nelle vicinanze; bisogna infatti considerare che le onde elettromagnetiche che si propagano da un router wifi sono più forti in prossimità delle antenne, e diminuiscono con l’aumentare della distanza da esse.

In ogni caso sono stati effettuati studi che sottolineano come le onde prodotte dai router wifi siano a bassissima intensità, e quindi è possibile definirle non nocive!

Bisogna comunque tenere in considerazione che il numero di reti e apparecchiature wifi sono decisamente aumentate rispetto anche a pochi anni fa.

Sarebbe quindi opportuno iniziare a prendere dei piccoli accorgimenti, così da minimizzare ulteriormente l’impatto che le onde elettromagnetiche prodotte dai router wifi e tutti gli altri dispositivi, provocano sulle nostre abitazioni e sul corpo umano.

 

  • Spegnere il router wifi di casa durante la notte, se possibile.
  • Posizionare il router wifi in una stanza poco abitata e frequentata, cercando sempre di evitare le camere da letto in particolare quelle dei bambini.
  • Cercate sempre di ridurre le esposizioni alle radiazioni emesse e tenere un adeguata distanza dal router.

    Leggi anche: Come scegliere una levigatrice a nastro